CONCORSO YOUBUILD AWARDS

Bando Concorso Edilizia Sostenibile Rigenerativa - You Build - I° Edizione

Settore Edilizia e Costruzioni

Organizzato da Virginia Gambino Editore

Giuria: Prof. Dr. Emanuele Naboni (Emanuele_Naboni_Climate, Professore Royal Danish Academy e Università di Parma), Ing. Carlo Battisti (Presidente Living Future Europe), Arch. Matteo Arietti (Head of Research presso Park Associati), Arch. Giambattista Brizzi (Esperto di Sostenibilità presso Deerns Italia)

Gli ingenti danni che l’attività di costruzione edilizia ha arrecato al nostro pianeta e agli ecosistemi che ospita sono sempre più riconosciuti dalla scienza: i cambiamenti climatici, la perdita di biodiversità, l’estinzione di massa, il danno ambientale e la perdita della salute e del benessere umano sono stati ora documentati.

La classica nozione di “edilizia sostenibile” che è legata all’idea di crescita economica del rapporto Brundtland si limita a rallentare il tasso di esaurimento e degrado dell’ambiente e della salute umana. Ma l’obiettivo dell’accordo di Parigi sul clima, gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (UN SDGs) e il recente rapporto dell’IPCC (International Panel for Climate Change) saranno raggiunti solo con un approccio più radicale.

È necessario creare soluzioni edilizie che consentano ai sistemi ecologici e umani di “rigenerarsi”, mantenere uno stato sano e di evolversi. Il paradigma del designsostenibile rigenerativo” è alla base del concorso proposto da You Build alla ribalta della sostenibilità. Pensando di abbracciare pienamente tali obiettivi attraverso il rigore scientifico e portando alla progettazione di nuovi materiali.

La premiazione avverrà martedì 8 novembre a Villa Quaranta (Ospedaletto di Pescantina, Verona) nell’ambito del VI Convegno YouBuild. La scadenza per la sottomissione è il 30 Ottobre 2022.

I PREMI

Il concorso premia 6 aziende / prodotti e ne menziona 13. I premi singoli, nella forma di una targa di riconoscimento, si riferiranno al guadagno ecologico (ecological gain), alle politiche di energia e decarbonizzazione, a cicli di vita dei materiali circolari, alla creazione di salute (Salutogenesi). Ulteriori due riconoscimenti andranno, rispettivamente, a soluzioni innovative che perseguono più di un aspetto di sostenibilità rigenerativa, e che hanno certificato, e misurato i loro prodotti e processi. Una menzione speciale è data ai prodotti etichettati Declare da Living Future Europe.

Premio Guadagno ecologico (1 premio e 2 menzioni)
Il ripristino del capitale dell’ecosistema viene premiato con attenzione a soluzioni basate sulla recupero ecologico di aree, la promozione della biodiversità e la qualità dell’aria, del suolo e dell’acqua.

Premio Decarbonizzazione e Energia (1 premio e 2 menzioni)
Con il carbonio che agisce come una metrica universalmente accettata, sono premiati i processi e le soluzioni che riducono al minimo le emissioni di gas serra e che sono mirati a soluzioni carbon-positive.

Premio Riciclo, Circolarità e Cicli biobased (1 premio e 2 menzioni)
L’economia circolare rafforza l’eco-efficienza dei processi e l’uso del carbonio riciclato per ridurre l’uso di carbonio fossile aggiuntivo. In aggiunta la bioeconomia sostituisce parte del carbonio fossile con il carbonio biologico. Si tratta di approcci diversi, entrambi validi e premiati dal concorso.

Menzione Speciale Declare [riservato ai prodotti che posseggono un’etichetta Declare] (una menzione)
Menziona l’azienda più trasparente e innovativa nel presentare il prodotto agli utenti facendo presente gli ingredienti, non solo da dove viene il prodotto, cosa succede a fine prima vita, le emissioni CO2 correlate, ma anche il percorso industriale che c’è dietro questa evoluzione.

Premio Salute e Salutogenesi,significa «generazione della salute» (1 Premio e 2 menzioni)
Processi e prodotti salubri sono valutati adottando la definizione di salute dell’Organizzazione Mondiale della Sanità come stato di completo benessere fisico, psichico e sociale (e non solo di assenza dalla malattia) che viene promosso attraverso soluzioni edilizie.

Premio Rigenerazione (1 Premio e 2 menzioni)
Il premio si riferisce a prodotti e processi / politiche aziendali che in modo innovativo e originale raggiungono più obiettivi rigenerativi secondo le categorie sopra menzionate.

Premio Commitment (1 Premio e 2 menzioni).
L’ultimo criterio di valutazione è quello del Commitment, “what gets measured gets managed”, ovvero possiamo gestire solo ciò che viene misurato. Il concorso premia caratteristiche di sostenibilità misurate per rendere trasparente il modo in cui i processi e i prodotti superano le migliori prassi locali (“business as usual”)

MATERIALI DA INVIARE

Il concorso è nazionale e la submission in lingua italiana

INFORMAZIONI DI BASE

– Nome, posizione e indirizzo e-mail di chi inoltra la candidatura
– Nome azienda candidata
– Settore industriale di riferimento dell’azienda (investitore/imprenditore edile/produttore/consulente/etc.)
– Breve descrizione dell’azienda
– Nome del Prodotto Edilizio rappresentativo (marca, serie, tipo. Una domanda per prodotto)
– Descrizione della Pratica di Gestione Aziendale sostenibile (questa è in aggiunta o in alternativa alla presentazione di un prodotto)

INFORMAZIONI SPECIFICHE

– Specificare se si partecipa per un premio di Prodotto Edilizio o Gestione Aziendale
– Indicare per quali categorie (una o più) si partecipa tra: Guadagno Ecologico, Decarbonizzazione ed Energia, Riciclo-Circolarità, Salute
– Descrizione molto sintetica del modo in cui si attua la sostenibilità rigenerativa nell’ambito delle categorie menzionate
– Presentazione di documentazioni che documenta la prestazione (certificati, casi studio, esami di laboratorio, attestazioni di enti terzi, etc.)

Le richieste vanno inviate via e-mail a concorso@youbuild.cloud

La possibilità di inviare i dati richiesti termina alle 24.00 del 3 novembre. 

Gli YouBuild Awards saranno consegnati nel corso del VI Convegno YouBuild
8 novembre – Villa Quaranta (Ospedaletto di Pescantina, Verona)

ISCRIVITI AL CONVEGNO!

I RELATORI

Emanuele Naboni
Il Dott. Emanuele Naboni è Professore all’Università di Parma e alla Royal Danish Academy di Copenaghen, School of Architecture (The Royal Danish Academy). Si esercita, insegna, ricerca e pubblica nel campo della Progettazione Ambientale Rigenerativa e della Progettazione di Città ed edifici per i Cambiamenti Climatici. Emanuele ha lavorato dal 2004 all’estero con ETH Future Cities Lab a Singapore, EPFL Lausanne, Southeast University di Nanchino, Architectural Association a Londra, University of California Berkeley. È stato per diversi anni design leader presso il Performance Design Studio di Skidmore, Owings and Merrill LLP (SOM) a San Francisco, ricercatore per il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE) e per il Lawrence Berkeley National Laboratory (LBNL).

Carlo Battisti
Consulente e manager per l’innovazione sostenibile. Laurea in Ingegneria Civile al Politecnico di Milano ed esperienza di circa vent’anni in imprese di costruzioni. Master MIP di II° livello in Gestione aziendale e sviluppo organizzativo. Professionista accreditato LEED, WELL, Living Future, RESET e GBC Italia. USGBC Faculty e WELL Faculty. Project manager certificato IPMA. My Green Lab Ambassador. Dal 2009 al 2022 ha collaborato con IDM Alto Adige come innovation manager presso il reparto Business Development, Construction. Nel 2010-2011 ha contribuito come responsabile dell’area prodotti sostenibili alla crescita di Habitech Distretto Tecnologico Trentino. Dal 2018 Direttore esecutivo Europa per l’International Living Future Institute e attualmente Presidente di Living Future Europe.

Matteo Arietti
Matteo è uno degli ideatori di Park Plus, team di ricerca e innovazione di Park Associati. Appassionato di sostenibilità ambientale, si occupa di indirizzare, organizzare e supervisionare alcuni tra i più rilevanti progetti di ricerca in quest’ambito. Entrato da Park Associati nel 2018, Matteo ha portato la sua esperienza in ambito internazionale, in particolare in Olanda e Francia dove ha lavorato alcuni anni dopo la laurea al Politecnico di Torino. Oltre a partecipare ad alcuni tra i più importanti concorsi dello studio, si è occupato del progetto per la completa rigenerazione del complesso Pirelli 35 a Milano e sta seguendo il restyling e l’ampliamento di un edificio per uffici. Matteo contribuisce anche allo sviluppo della strategia di comunicazione dello studio, guidando conferenze e laboratori.

Giambattista Brizzi
Giambattista ha un’esperienza internazionale nell’ambito della sostenibilità e building physics applicata a scala urbana e di edificio. Precedentemente ha studiato sustainable design presso la TUM a Monaco di Baviera e ha collaborato con grandi architetti come Francisco Mangado e Daniel Libeskind. Nel 2018 svolge attività di ricerca come ricercatore presso l’Institute of Technology of the Royal Danish Academy a Copenaghen, per sviluppare un flusso di lavoro digitale per quantificare il design urbano rigenerativo nel contesto del Cambiamento Climatico. Fa parte di Deerns Italia da giugno 2022, dove si occupa di data-driven design applicato a progetti internazionali a diversa scala. Attraverso analisi complesse per la valutazione di prestazioni energetiche, comfort e benessere, definisce strategie di decarbonizzazione del nuovo costruito in direzione di una neutralità carbonica per raggiungere gli obiettivi globali degli accordi di Parigi. Nel mentre è WELL AP, LEED Green Associate e formatore presso il Green Building Council Italia.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su accetta, o continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta Maggiori informazioni