Aperte le candidature al Premio Internazionale di Architettura BigMat

I vincitori del BMIAA 21
2 minuti di lettura

Sono aperte fino al 27 aprile 2023 le candidature per partecipare al Premio Internazionale di Architettura BigMat 2023, ideato e promosso dal Gruppo BigMat. Giunto alla sua sesta edizione, il concorso premia l’eccellenza architettonica, non solo delle grandi opere e degli interventi più prestigiosi ma anche dei progetti di piccola scala, che trasmettono i valori di innovazione, sostenibilità, comfort, benessere abitativo ed efficienza energetica.

Al bando di concorso possono iscriversi opere realizzate tra il primo gennaio 2019 e il primo gennaio 2023 in Belgio, Francia, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna, i sette Paesi dove è presente il marchio BigMat. Il BIMAA’23 prevede, infatti, la consegna di due Gran Premi di Architettura, ognuno dal valore di 30.000 euro: uno premierà specificatamente i progetti della categoria “Architettura residenziale su piccola scala”, mentre l’altro sarà dedicato a tutte le altre opere architettoniche della categoria “Grandi opere di architettura”.

Tra le opere che si candideranno la giuria individuerà una preselezione di 140 opere (70 per ognuna delle due categorie) e poi una rosa di 14 opere finaliste: 7 progetti di architettura residenziale su piccola scala e altri 7 appartenenti al resto delle opere architettoniche.

I premi assegnati avranno un valore complessivo totale di 79.500 euro, così suddivisi:

Categoria Architettura residenziale su piccola scala
• 1 Gran Premio Internazionale BMIAA ’23. Valore: 30.000 euro
• 6 Premi Nazionali BMIAA ’23. Valore: 1.500 euro.

Categoria Grandi opere di architettura
• 1 Gran Premio Internazionale BMIAA ’23. Valore: 30.000 euro
• 6 Premi Nazionali BMIAA ’23. Valore: 1.500 euro.

Premio Giovani
• Menzione Speciale Giovani Architetti BMIAA’23. Valore: 1.500 euro.

Le opere saranno valutate da una giuria internazionale formata da figure di spicco del panorama architettonico di ciascuno dei Paesi partecipanti. Alla guida dei giurati sarà il presidente di giuria Jesús Aparicio, dottore architetto e cattedratico dell’Università Politecnica di Madrid, e il segretario Jesús Donaire, dottore architetto e professore associato dell’Università Politecnica di Madrid.
I giurati, che avranno il compito di selezionare i vincitori, sono:
Enrico Molteni (Italia), architetto e professore del dipartimento Architettura e Design Università degli Studi di Genova;
David Van Severen (Belgio), architetto e fondatore di OFFICE Kersten Geers David Van Severen;
Petr Janda (Repubblica Ceca e Slovacchia), architetto e fondatore di Brainwork;
Gilles Delalex (Francia), architetto e dirigente di Muoto Architecture Studio;
Nuno Brandão Costa (Portogallo), architetto e professore;
Ángela García de Paredes (Spagna), architetto e fondatrice di Paredes Pedrosa Arquitectos, professoressa del dipartimento di Project Design dell’ETSAM di Madrid.

La cerimonia di premiazione si terrà a novembre 2023 in concomitanza con l’annuale Congresso internazionale del Gruppo BigMat.

Tutte le informazioni sul BigMat International Architecture Award ’23 sono disponibili al sito: www.architectureaward.bigmat.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su accetta, o continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta Maggiori informazioni