Belgrade Waterfront: biomalta a base sughero Diasen per l’isolamento

2 minuti di lettura

Siamo sulla riva destra del fiume Sava nei pressi della sua confluenza con il Danubio, a Belgrado. Qui è in corso di realizzazione il Belgrade Waterfront, un ambizioso progetto immobiliare da 3,5 miliardi di euro, annunciato nel 2012 e che prevede la costruzione di case, hotel, attività commerciali, uffici e zone ricreative. Il complesso, che occuperà un’area complessiva di 1,8 milioni di metri quadrati, mira a riqualificare la città con edifici moderni ed esclusivi. I prezzi infatti non sono per tutte le tasche: secondo l’Autorità geodetica statale, che ha compilato un rapporto immobiliare per il secondo trimestre del 2021, infatti, l’immobile residenziale più costoso è stato venduto proprio nel complesso Belgrade Waterfront per 9.721 euro al metro quadro. Il più economico? 2.598 euro al metro quadro.

Il progetto, ancora in fase di realizzazione, ha visto al momento la conclusione di alcuni edifici residenziali e del Galerija Belgrade, il più grande centro commerciale della regione, aperto il 30 ottobre 2020.

belgrade-waterfront

In quattro palazzi da 24 piani c’è anche la tecnologia italiana di Diasen, azienda chimica marchigiana specializzata nella produzione green per l’edilizia. I prodotti, realizzati con materie prime naturali come il sughero, coniugano innovazione e qualità, sostenibilità e tecnologia. Diasen è intervenuta con una biomalta a base di sughero capace di migliorare l’isolamento termico degli appartamenti. Il materiale, interamente naturale, aumenta anche la protezione acustica tra gli appartamenti e risponde alle rigide normative serbe in materia di prevenzione antincendio.

Attraverso la collaborazione con la Facoltà di Architettura dell’Università di Belgrado e con i principali studi di progettazione della capitale e del Paese, Diasen è protagonista di diversi progetti in Serbia, tanto da aver recentemente inaugurato una nuova filiale a Belgrado.

Diego-Mingarelli«L’apertura di una filiale a Belgrado rafforza la nostra presenza in Serbia e rappresenta la volontà di mettere radici in un Paese che ha grandi potenzialità di crescita e dove intendiamo muoverci con soluzioni innovative e di qualità. Per Diasen è motivo di grande orgoglio e soddisfazione concorrere allo sviluppo di un grande Paese che rappresenta un importante punto di congiunzione tra Europa Occidentale e Orientale. Aver costituito Diasen Serbia ci consentirà di mettere a sistema la nostra presenza a Belgrado, un passaggio delicato in cui abbiamo potuto avvalerci anche del prezioso supporto di Confindustria Serbia che ringrazio», spiega l’amministratore delegato Diego Mingarelli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su accetta, o continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta Maggiori informazioni