Architetture nel mondo: quattro progetti dall’Australia a Budapest

7 minuti di lettura

Quattro progetti di nuove architetture nel mondo selezionati dalla redazione di YouBuild: dalle dune di sabbia di Sunshine Beach in Australia alle Maldive, da Milano a Budapest.

Residenza McAnally: accoglienza d’impatto

Una residenza di design tra le dune di sabbia di Sunshine Beach sorprende con una porta a bilico a tutta parete di quasi 6 metri di altezza, che affaccia sull’oceano 

L’architetto Gavin Maddock non aveva scelta. «Il cliente desiderava varcare la soglia e vedere immediatamente l’oceano. Pensare a una porta a bilico quale soluzione progettuale che permettesse di dare libero sfogo alla creatività senza limiti di altezza e con capacità portanti estreme, è stata immediata». Siamo a Sunshine Beach, sulla East Coast australiana, dove i McAnally hanno deciso di costruire la loro residenza affacciata sulla spiaggia.

Residenza-McAnally

Nei pressi della residenza numerose grotte si aprono lungo il perimetro del promontorio. «La sensazione che si è voluta ricreare con l’ingresso all’abitazione è proprio quella di entrare all’interno di una caverna, spingendo una parete imponente ed apparentemente monolitica, per ritrovarsi, come d’incanto, in un grande spazio aperto», spiega l’architetto. La naturale convergenza dei confini della tenuta verso la strada adiacente ha contribuito a ricreare questa sensazione, con le scale che snodandosi giù per un lieve declivio, conducono l’ospite davanti all’imponente ingresso.

Alto quasi 6 metri e largo 1,6 metri, il portone d’ingresso pivotante accoglie chi entra nella residenza. Per quanto grande e pesante sia, la porta si apre al semplice tocco di un dito.«Quando si progetta un ingresso del genere, ogni dettaglio conta. Le dimensioni, il peso e la complanarità e l’essenzialità del design della porta, hanno reso necessaria una estrema selezione degli elementi di ferramenta, inclusa l’intelaiatura interna del pannello. Si tratta infatti, e a tutti gli effetti, di una vera e propria parete rotante con cerniere a scomparsa».

Residenza-McAnally

La porta è realizzata con un telaio interno saldato e rivestito internamente ed esternamente da pannelli di alluminio composito. Le maniglie, tanto quella esterna quanto quella interna, sono ricavate a scomparsa dallo spessore dell’anta. Per le cerniere a scomparsa si è optato per le soluzioni System M di FritsJurgens, integrate nella parte superiore ed inferiore della porta stessa, che hanno permesso di ottenere una eccellente fluidità del movimento di apertura e chiusura, oltre a facilitare le complesse operazioni di installazione.

Attraversata la soglia, tra la piattaforma d’ingresso e l’adiacente parete in calcestruzzo, si apre un vuoto di tre piani. Oltre il legno della scala sospesa, la scelta per gli interni vede un ampio utilizzo di cemento nudo e grandi lucernai in vetro che inondano il living di luce naturale, mettendo in risalto l’unicità della struttura e dell’allestimento della casa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA SCHEDA

Residenza privata McAnally
Luogo: Sunshine Beach, East coast, Australia
Progetto: Gavin Maddock
Area: 653m²

In fondo al mar al Ristorante H2O

Il brand di design Lago firma il ristorante H2O dello chef stellato Andrea Berton alle Maldive

Dopo aver arredato il Cocoon Maldives, il primo design hotel Five Star Friendly inaugurato dal tour operator italiano Azemar nel 2016, Lago torna nell’Oceano Indiano per allestire il nuovo ristorante subacqueo H2O, nato all’interno del resort You & Me by Cocoon.

LAGO_H2O

Guidato dallo chef stellato Andrea Berton, il ristorante è situato nell’atollo di Raa alle Maldive e presenta ampie vetrate immerse nei fondali corallini della laguna che consentono agli ospiti di cenare circondati dalla flora e dalla fauna sottomarine. Gli arredi sono stati realizzati su misura da Lago al fine di adattarsi al contesto originale del ristorante, ricalcando lo stile del resort Cocoon Maldives.

«Il design di Lago è caratterizzato da linee pulite e un’estetica minimale, per questo trovo che sia molto simile alla mia filosofia di cucina: il connubio che si crea tra gli arredi e i piatti che propongo valorizza ulteriormente l’esperienza complessiva che proponiamo ai clienti», – spiega lo chef Andrea Berton. Per dare all’ambiente una sensazione di leggerezza sono stati scelti i tavoli della collezione Air, sospesi su impercettibili gambe di vetro e rivestiti da piastrelle in ceramica dipinte a mano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La predominanza dei colori scuri, presenti sia nei tavoli che nelle sedie Dangla rivestite in pelle color grafite, accentua e valorizza in modo emozionale le cromie e sfumature tipiche dell’ambiente marino. «Le esperienze sono sempre più centrali nelle nostre vite. In questo senso il nostro design contribuisce a rendere l’esperienza di H2O un momento unico per l’esaltazione della natura in cui è immerso», racconta Daniele Lago, ceo & head of design di Lago.

LA SCHEDA

H2O Underwater Restaurant
Luogo: Atollo di Raa, Maldive – Resort You& Me by Cocoon
Chef: Andrea Bertone
Tour operator: Azemar

Nuovo Headquarters Snam: al lavoro nel verde

In dialogo con la città e la natura: la nuova sede milanese di Snam è firmata Piuarch e diventerà operativa nel 2024

Sorgerà tra via Condino e via Vezza d’Oglio, nel distretto Symbiosis di Covivio, a Sud di Porta Romana a Milano, il nuovo headquarter di Snam, società di infrastrutture energetiche attiva nel trasporto, nello stoccaggio e rigassificazione del metano. L’edificio firmato dallo studio di architettura Piuarch, vincitore di un concorso internazionale ad inviti, si estenderà su tre volumi sovrapposti articolati in 14 piani, per una superficie complessiva di circa 19.000 mq, e diventerà operativa a partire dal primo trimestre del 2024, affiancando lo storico presidio dell’azienda di San Donato Milanese.

Snam-milano

«Nel progetto per Snam abbiamo considerato una nozione ampliata di architettura, che soddisfa le esigenze della società di oggi. Siamo andati oltre la scala degli ambienti artificiali convenzionali che troviamo negli spazi di lavoro, nei paesaggi e nella progettazione urbana, cercando di stabilire un dialogo sincero tra ambiente naturale, spazi funzionali e di condivisione». Oltre agli uffici, l’edificio ospiterà aree dedicati alla collaborazione, alla creatività e all’innovazione, spazi inclusivi dedicati alla socialità e servizi studiati per il benessere per la comunità.

Improntato ai più alti standard di sostenibilità e comfort, l’edificio si è prefissato di conseguire le più importanti certificazioni nazionali e internazionali in termini di efficienza energetica (Leed & Well non inferiori a Gold, Brave, Cened e Casaclima).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uno degli aspetti più caratteristici del progetto sarà la continuità del verde tra spazi esterni ed interni. All’esterno sarà realizzato un parco di oltre 8.500 mq con un teatro di verzura, la cui progettazione è stata affidata al paesaggista Antonio Perazzi, che potrà anche essere aperto ai cittadini con attività didattiche all’aperto ed eventi.

LA SCHEDA

Nuovo Headquarters Snam, Milano
Progetto architettonico: Piuarch (Francesco Fresa, Germán Fuenmayor, Gino Garbellini e Monica Tricario)
Project leaders: Gianni Mollo, Luca Lazzerotti
Progetto strutture: S.C.E. Project
Progetto impianti: Tekser
Progetto paesaggistico: Studio Antonio Perazzi
Sostenibilità: Habitech
Progetto facciate: Studio di Ingegneria Rigone
Direzione lavori: Artelia Italia
Computi e stime economiche: GAD – Global Assistance Development

Matild Palace, magica Budapest

Un palazzo neo barocco di inizio Novencento rinasce come hotel di lusso, nel segno del design e dello stile tradizionale

Il brand di hotel di lusso Marriott Bonvoy’s Collection ha annunciato diverse nuove aperture in Europa e in Africa previste per quest’anno. Tra le novità il Matild Palace, a Luxury Collection Hotel, a Budapest, nato dalla riconversione di un iconico edificio neobarocco costruito nel 1902 dagli architetti ungheresi Kálmán Giergl e Flóris Korb sotto il patrocinio di Maria Clotilde di Sassonia-Coburgo. Punto di riferimento della città, il palazzo fa parte dei siti Patrimonio Mondiale Unesco ed è sotto protezione monumentale.

matild-palace-budapest

Il Matild è stato oggetto di un importante progetto di riconversione a cura del pluripremiato studio Mkv Design di Londra, che ha incluso elementi di design di influenza ungherese e opere d’arte legate alla letteratura di Budapest. Consapevoli dell’importanza storica e culturale dell’edificio, i cambiamenti a livello strada sono stati limitati per preservare l’aspetto dell’edificio.

Il caffè, destinazione in passato di artisti provenienti da tutta Europa, ha beneficiato di una ristrutturazione leggera, che ha visto l’introduzione di una braserei decorata con le famose piastrelle di porcellana Zsolnay. Il caffè è stato suddiviso in zone con un negozio, un bar e una serie di postazioni di cucina.

Dal primo piano in su, la planimetria interna è stata riconfigurata per creare camere gioiello con bagni pensati come spa private. Tutte le 130 camere sono caratterizzate da un’atmosfera che si rifà al peculiare stile liberty magiaro. L’hotel Matild Palace disporrà anche di un centro termale, uno sky bar, una stanza di vetro «segreta» con terrazza all’aperto e due ristoranti curati dallo chef Wolfgang Puck.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA SCHEDA

Luxury Hotel Matild Palace
Luogo: Budapest, Ungheria
Progetto: MKV Design
Cliente: Melis Investment Kft
Dimensione: 130 stanze, 2 ristoranti, Spa

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su accetta, o continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta Maggiori informazioni