Architetture nel mondo: quattro progetti da Marbella a Parigi

7 minuti di lettura

Quattro progetti di nuove architetture nel mondo selezionati dalla redazione di YouBuild: da Marbella all’Italia, dal Portogallo a Parigi.

Epic Marbella: lusso andaluso

Nella zona più prestigiosa di Marbella, Sierra Blanca Estates firma un esclusivo complesso residenziale caratterizzato dal design Fendi Casa. L’alta sartorialità “made in Italy”   presente anche nella scelta dei marmi

Epic-Marbella

Sulla Costa del Sol, in Spagna, Sierra Blanca Estates e Fendi Casa firmano Epic Marbella, un nuovo esclusivo progetto che comprende oltre cinquanta residenze di lusso nel cuore della Nueva Milla de Oro, la zona residenziale più  prestigiosa di Marbella.

A pochi passi dal mare e da Puerto Banús, il complesso ospita appartamenti e attici di vario taglio, caratterizzati da finiture ricercate, design sostenibile, funzionalità. Le aree comuni sono attrezzate con tutti i comfort e comprendono piscina, servizio di conciergerie, palestra, spa con hammam e saune, appositi spazi dedicati allo smart working e ai bambini.

Questa nuova impresa segna il primo progetto immobiliare a marchio Fendi Casa in Europa. Il progetto dovrebbe essere completato entro la primavera 2022, ma è già visitabile la prima villa modello. Realizzato da Sierra Blanca Estates, luxury developer della zona, per gli arredi vede la partecipazione di Fendi Casa, simbolo del design e dell’eccellenza made in Italy. L’interior è stato curato da The One Atelier, società specializzata nella progettazione di abitazioni di lusso chiavi in mano.

Epic-Marbella

Le residenze hanno da tre a cinque camere da letto, ampie zone living, terrazze o giardino privato con vista sul mare o sulla catena montuosa della Sierra Nevada. Gli interni sono inondati dalla luce grazie alle finestre che vanno dal pavimento al soffitto. Ogni appartamento include armadi e una cucina Fendi con elettrodomestici Gaggenau e bagni in marmo italiano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I marmi Margraf dalle tonalità chiare del bianco e del grigio sono protagonisti del progetto: il Travertino Romano classico impreziosisce i bagni e la cucina, mentre il pavimento in New Calacatta lucido, abbinato al rovere naturale, rende i vari ambienti unici e fortemente distintivi. Il Lipica Fiorito, in finitura antiscivolo fiammata, riveste invece gli spazi esterni e le grandi terrazze.

Epic-Marbella

In origine Industria Marmi Vicentini, Margraf vanta una stretta collaborazione con prestigiosi architetti internazionali. In oltre 100 anni di storia, l’azienda è diventata leader a livello mondiale e offre una vasta gamma di materiale e prodotti di eccellenza per l’edilizia e l’architettura, dai rivestimenti interni alle lastre per facciate esterne, fino agli elementi d’arredo.

LA SCHEDA

Epic Marbella
Luogo: Marbella, provincia di Malaga, Spagna
Progetto: Sierra Bianca Estate e Fendi Casa
Progetto esterni: Architetto Teodoro Cabrilla
Progetto Interior: The One Atelier
Arredi: Fendi Casa
Foto: Stefan Randholm Photography

Palazzo Rosso di Ostuni, tra storia e artigianato

L’antico Palazzo Rosso di Ostuni, in Salento, si trasforma in un hotel prestigioso grazie a un meticoloso intervento di restauro e valorizzazione durato tre anni

A due passi dal centro storico di Ostuni, la Città Bianca del Salento, il settecentesco Palazzo Rosso ha trovato nuova vita dopo oltre 40 anni di abbandono, trasformandosi in un Luxury Boutique Hotel. Paragon 700, questo il suo nome, frutto dell’intraprendenza e di un attento lavoro di riscoperta e restauro delle imprenditrici Pascale Lauber e Ulrike Bauschke.

Paragon-700-Boutique-Hotel

L’intervento è stato supportato dalla restauratrice Maria Buongiorno dello studio Restauri Del Sole di Bari che ha messo a disposizione la sua expertise per preservare e conservare le caratteristiche originarie degli affreschi scoperti nel Palazzo.

Il Palazzo Rosso di Ostuni prende il suo nome dalla facciata in cotto, in netto contrasto con gli edifici imbiancati a calce tipici della città. All’interno si combinano pavimenti in parquet francese, affreschi d’epoca e caminetti decorati.

Paragon-700-Boutique-Hotel

Paragon-700-Boutique-Hotel

Oggi il Paragon 700 Boutique Hotel & Spa ospita undici camere e suite, un bar, un ristorante guidato dallo chef Giovanni Cerroni e una spa, ricavata nella vecchia cisterna per l’acqua a sette metri sotto terra. L’hotel ospita anche una piscina, l’unica nel centro storico di Ostuni.

Grandi lampadari thailandesi, divani e testiere provenienti dal Sud Africa e creati su disegno di Pascale Lauber, bracieri africani trasformati in vasche da bagno, armadi e comodini scovati nei mercati dell’antiquariato in giro per l’Italia: il design eclettico e originale mixa oggetti provenienti da tutto il mondo e pezzi di artigianato locale, con un risultato coerente e profondamente moderno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA SCHEDA

PARAGON 700 Boutique Hotel & Spa
Luogo: Ostuni (Brindisi)
Progetto: ID Living
Foto credits: Katja Brinkmann, Gregory
Venere, Claudio Palma

EB Joaquim de Almeida, a scuola di design

In Portogallo, un istituto scolastico ha ampliato la sua struttura con un nuovo padiglione, la cui facciata è rivestita con un materiale high-tech dall’elevata resa estetica e funzionale

La scuola elementare EB Joaquim de Almeida, nel centro della città portoghese di Montijo, aveva bisogno di nuovo spazio per includere una scuola materna e alcune aule aggiuntive. L’intervento di estensione, a cura dello studio di architettura Falanstério di Lisbona, ha visto l’espansione dell’area riservata alla mensa scolastica sul lato orientale, ottenuta realizzando un nuovo ambiente con una superficie di 100 metri quadrati. L’ampliamento non si è limitato a integrare la mensa esistente, ma ha incluso anche una sala docenti, con varie aree di lavoro, sale riunioni e una zona di rappresentanza.

 EB-Joaquim-de-Almeida

Il nuovo padiglione ha forma parallelepipeda con facciate in vetro, dotate di doppi vetri di alta qualità e sostenute da una solida struttura in alluminio. La facciata curtain wall, realizzata dal produttore Horta & Veríssimo, vede l’impiego di pannelli in pietra acrilica HI-Macs, nella finitura Alpine White e Black, fissati con tasselli Keil.

Per valorizzarne il design sono state eseguite sulla superficie del materiale incisioni triangolari, ispirate agli stili portoghesi tradizionali, che permettono di far entrare luce dall’esterno, fornendo al contempo privacy e comfort. L’intero processo, dalla produzione dei pannelli, fino all’installazione finale in loco, durato circa quattro settimane.

 EB-Joaquim-de-Almeida

 EB Joaquim de Almeida

LA SCHEDA

Scuola primaria EB Joaquim de Almeida
Luogo: Montijo (comune di Setúbal), Portogallo
Architettura e design: Falanstério atelier de arquitectura; Lisbona
Progettazione delle facciate: Keil; Allface
Materiale: Hi-Macs: Alpine White S028, Hi-Macs Black S022
Lavorazione Hi-Macs: Horta & Veríssimo
Credits fotografici: Banema S.A./
Fotografo: Tiago Casanova

Window La Défense, una finestra su Parigi

Nel cuore de La Défense, il distretto degli affari della capitale francese, un attento intervento di ristrutturazione di un edificio preesistente, adibito a uffici, ha portato alla profonda trasformazione del quartiere e dello skyline metropolitano

Tra la Grande Arche e il centro commerciale Westfield Les 4 Temps, sorge il nuovo complesso Window La Défense, nato dalla ristrutturazione del vecchio edificio Élysées Défense costruito da Roger Saubot e Fran ois Jullien nel 1982.

Realizzato da KPF e SRA Architects, il progetto ha deciso di preservare la struttura dell’edificio precedente, che versava in buone condizioni strutturali, rafforzando per la sua presenza nel contesto urbano circostante. Anche grazie a un sistema di rivestimento che ne valorizza la presenza lungo il Parvis, l’esplanade de La Défense, essa stessa al centro di un intenso intervento di riqualificazione urbana.

AGC_Window-La-Défense

Sfruttando la sua ubicazione, Window intraprende un dialogo scenografico con l’ambiente circostante, utilizzando la piazza come platea teatrale, la Grande Arche come boccascena e la facciata in vetro come un sipario. La nuova facciata è composta da tre sezioni elegantemente rivestite in alternanza, che sembrano ripiegarsi su se stesse come un ventaglio.

AGC_Window-La-Défense

L’intervento di trasformazione ha inoltre esteso in elevazione i due atri centrali, portando più luce naturale negli ambienti interni e ampliando gli spazi, che ora comprendono anche ristoranti, spazi di lavoro, sale riunioni e un auditorium da 250 posti.

Soprannominata “tour allongée” per il netto contrasto con le architetture circostanti, che prediligono l’elevazione verticale, Window presenta una componente vetrata importante, realizzata con le soluzioni AGC Glass Europe, leader europeo nella produzione di vetro piano. Per il rivestimento della facciata è stata utilizzata in particolare la gamma di rivestimenti magnetronici Ipasol, che abbina un elegante aspetto estetico con elevate prestazioni energetiche in termini di controllo solare, requisiti apparentemente inconciliabili per le vetrate architettoniche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per il complesso Window è stata utilizzata anche la gamma di rivestimenti a bassa emissività iplus 1.1 che garantisce l’ingresso della luce all’interno dell’edificio grazie alla sua elevata trasmissione luminosa (TL = 80%), una ridotta riflessione (RL = 12%) e una tonalità molto neutra.

LA SCHEDA

Window
Luogo: Puteaux – La Défense, Parigi (Francia)
Progetto: KPF – Saubot-Rouit Associés (Architetti Associati)
Cliente: Groupama – RTE
Intervento: ristrutturazione
Area di intervento: 40.900 mq

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su accetta, o continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta Maggiori informazioni