Isolamento acustico in un ristorante in provincia di Asti con Isolmant

4 minuti di lettura

Oggetto di un recente intervento di ristrutturazione, il ristorante pizzeria “da Frankino” di Bubbio, in provincia di Asti, si trova all’interno di un complesso residenziale. Per rispettare i limiti acustici di legge e assicurare alle persone che abitano nello stabile di vivere indisturbati, è stato necessario procedere con un progetto di isolamento acustico efficace e puntuale e soluzioni altamente performanti.

isolamento-acustico-ristorante
Gli interni del ristorante pizzeria da Frankino a Bubbio (Asti)

 

L’impresa Roveta Costruzioni di Bubbio si è così affidata all’esperienza dell’ufficio tecnico di Isolmant, e ha scelto diverse soluzioni, fornite dalla rivendita La Margherita Edilizia di Camerano Casasco, per la realizzazione di un “sistema acustico” in grado di garantire risultati efficaci e duraturi nel tempo.

Isolamento acustico solaio interpiano

isolamento-acustico-ristorante
La posa di Isolmant UnderSpecial per l’isolamento dei solai interpiano

In particolare, il solaio interpiano tra il ristorante e gli appartamenti al primo piano, la cui struttura originaria composta da voltine e putrelle è stata mantenuta, è stato isolato grazie all’applicazione di Isolmant UnderSpecial nello spessore 8 mm.

Prodotto di punta per l’isolamento sottomassetto, Isolmant UnderSpecial è sviluppato ad hoc per tutti i casi in cui oltre a un elevato abbattimento acustico sia richiesto anche un aumento del potere fonoisolante del solaio. Prodotto VOC free, è composto da Isolmant Special 5 mm accoppiato sul lato inferiore alla speciale fibra agugliata Fibtec XF1: grazie alle sue caratteristiche tecniche rispetta i requisiti previsti dai CAM Edilizia.

L’applicazione di Isolmant UnderSpecial è stata completata con la posa della Fascia Perimetrale Tecnica in doppio spessore per isolare le superfici verticali del massetto, garantendo così il buon funzionamento del massetto galleggiante ed evitando la formazione di ponti acustici che possono compromettere la qualità dell’isolamento stesso.

Controsoffitto acustico

Per incrementare ulteriormente l’efficacia dell’intervento ed evitare il propagarsi di rumori fastidiosi nelle abitazioni, il progetto ha poi previsto la realizzazione di un controsoffitto acustico in cartongesso con inserimento di faretti per rendere più luminoso l’ambiente.

Per la realizzazione si è proceduto in primis con l’applicazione in aderenza nell’intradosso del solaio esistente di Isolmant Telogomma, spessore 2 millimetri, un prodotto speciale creato per incrementare l’isolamento acustico dei solai e smorzare le vibrazioni nelle strutture leggere in cartongesso. Grazie alla sua flessibilità, il manto massivo elasto-dinamico a base di gomma EPDM a mescola speciale con cariche minerali (densità superficiale 4 kg/mq circa), rivestito su entrambi i lati con garza antiaderente, può essere applicato facilmente su superfici non planari come in questo caso.

Per aumentare il livello di isolamento acustico e smorzare i rumori del solaio, le superfici a vista delle putrelle sono state poi rivestite con Isolmant Telogomma E+45, soluzione composta da Isolmant Telogomma accoppiato su entrambi i lati a Isolmant 3 mm e che unisce isolamento acustico al calpestio e isolamento acustico aereo grazie alla sua notevole massa. Lo stesso prodotto è stato poi utilizzato per “inscatolare” i faretti.

Si è poi proceduto con l’applicazione della fascia Isolmant Fascia Nastro per desolidarizzare i montanti metallici dalle lastre in cartongesso, mentre in intercapedine nell’orditura metallica è stato inserito Isolmant Perfetto CG 45 mm, prodotto indicato per l’isolamento acustico e termico delle partizioni leggere come i controsoffitti in cartongesso. Composto da un pannello della speciale fibra IsolFibtec PFT (fibra riciclata in tessile tecnico di poliestere a densità crescente lungo lo spessore, dalle elevate prestazioni termiche e acustiche) Isolmant Perfetto CG 45 mm è atossico, ecologico, di durata illimitata, e rispetta i requisiti previsti dai CAM Edilizia.

isolamento-acustico-ristorante
Realizzazione del controsoffitto acustico con le soluzioni Isolmant
isolamento-acustico-ristorante
Controsoffitto acustico con applicazione di IsolGypsum Telogomma Standard e Isolmant Perfetto CG 45 mm

Il controsoffitto è stato infine terminato con la posa di IsolGypsum Telogomma Standard, la soluzione del sistema a secco Isolmant4you ideale per le strutture a doppia lastra: l’accoppiato massivo di Isolmant, IsolGypsum Telogomma abbinato a una lastra in cartongesso standard garantisce un elevato smorzamento delle vibrazioni, oltre che un importante isolamento acustico anche alle basse frequenze.

isolamento-acustico-ristorante
Realizzazione del controsoffitto acustico con applicazione a vista di IsolGypsum Telogomma Standard

Isolamento acustico appartamenti

Per garantire il massimo comfort ai residenti del complesso, si è proceduto inoltre a isolare acusticamente anche i solai interpiano e le pareti divisorie tra gli appartamenti.

Nei solai in laterocemento che suddividono gli appartamenti del primo e del secondo piano, la soluzione protagonista è stata Isolmant UnderSpecial nella versione 8 mm, mentre per i divisori verticali i prodotti Isolmant applicati sono stati tre: Isolmant Perfetto Special 50mm, Isolmant Perfetto TR 30mm e Isolmant Fascia Tagliamuro.

Per isolare termicamente e acusticamente le doppie pareti con intercapedine che separano le diverse unità immobiliari sono stati applicati Isolmant Perfetto Special 50mm e Isolmant Perfetto TR 30mm, “smorzatori acustici” grazie alla loro struttura morfologica a densità differenziata lungo lo spessore. Entrambe le soluzioni sono costituite dalla speciale fibra IsolFibtec PFT.

L’applicazione di Isolmant Fascia Tagliamuro, nella sua versione strong (70kg/mc) con altezza di 15 cm, è stata invece necessaria per desolidarizzare le partizioni verticali dell’edificio al fine di evitare il fenomeno di connessione rigida fra i diversi piani del fabbricato. Grazie alla sua densità calibrata, Isolmant Fascia Tagliamuro garantisce, infatti, da un lato la necessaria resistenza meccanica (onde evitare cavillature nei tramezzi), e dall’altro lato l’effetto molla antivibrante richiesto per escludere la formazione di ponti acustici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su accetta, o continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta Maggiori informazioni