Brianza Plastica presenta il nuovo libro Facciate Ventilate

3 minuti di lettura

«Siamo come nani sulle spalle di giganti». Così diceva Bernardo di Chartres e così inizia la conferenza organizzata da Brianza Plastica per la presentazione del nuovo libro Facciate Ventilate di Pasquale Cascella. A citare il filosofo è Vera Vaselli di Brianza Plastica, per sottolineare l’importanza del sapere, inteso come continua costruzione degli uomini, in cui i progettisti moderni, i giovani “nani”, possono progredire in virtù delle acquisizioni culturali dei grandi del passato.

 

facciate ventilate brianza plastica
Pasquale Cascella, “Facciate Ventilate”, Brianza Plastica, 2019

 

«Cosa più dell’architettura aiuta ad elevarsi?», si chiede Vera Vaselli. «Elevarsi nel senso metaforico, ma anche fisico. Grazie a una struttura architettonica si può infatti guardare lontano, verso nuove conoscenze, ma anche diventare un simbolo per il territorio circostante». Questo sottofondo culturale ha sempre supportato lo sviluppo del business di Brianza Plastica, che si distingue per una forte vocazione formativa rivolta sia agli operatori specializzati nella posa del prodotto sia al mondo della progettazione.

 

centrale acqua milano facciate ventilate brianza plastica
Centrale dell’Acqua di Milano, sede della presentazione del libro “Facciate Ventilate” di Brianza Plastica

 

Dal tetto alle facciate

Il prodotto Isotec Tetto, nato nel 1983 e creatore del segmento di mercato dell’isolante sotto-tegola, è presente nelle maggiori realizzazioni culturali del Paese. Solo per citare Milano: Palazzo Reale, Palazzo Marino, la Scala e la Fabbrica del Vapore. Ma anche la Centrale dell’Acqua di Milano, dove si è tenuta la conferenza per la presentazione del nuovo libro edito da Brianza Plastica, Facciate Ventilate.

 

facciate ventilate brianza plastica
Presentazione del libro “Facciate Ventilate” all’interno degli spazi della Centrale dell’Acqua di MIlano

 

Sì, perché l’azienda di Carate Brianza sviluppa la sua vocazione formativa anche attraverso un supporto documentaristico ed editoriale, come già testimoniano i due libri pubblicati sul sistema tetto (l’ultimo: Il Tetto, di Alfonso Acocella, 2013) . E visto che il business dell’azienda si è sviluppato negli anni anche verso la facciata, con Isotec Parete, si è voluto dare continuità a questo progetto culturale con la realizzazione del volume Facciate Ventilate, in collaborazione con Pasquale Cascella. Un libro non in vendita ma omaggiato a chiunque possa avere interesse nell’argomento, come imprese o studi di progettazione.

 

Nell’immagine di copertina, da sinistra a destra: Simone Pruneri, sales manager insulation building Brianza Plastica; Pasquale Cascella, autore di “Facciate Ventilate”; Donatella Bollani, giornalista; Alfonso Acocella, autore di “Il Tetto”; Vera Vaselli, marketing manager Brianza Plastica

 

Centrale dell’Acqua di Milano

La struttura che si trova all’incrocio fra Piazza Diocleziano e Via Cenisio è una delle più antiche centrali dell’acquedotto di Milano. Edificata a cavallo fra la fine dell’Ottocento e i primissimi anni del Novecento su progetto dell’ingegner Franco Minorini, la Centrale dell’Acqua entrò in funzione nel 1906 e fu oggetto di restauri negli anni ’70 prima della sua dismissione. L’edificio a pianta rettangolare si caratterizza per lo stile neoromanico, con una struttura in muratura continua, su cui si aprono ampie finestre a tutto sesto. Nel 2015 la giunta del Comune di Milano ha dato il via libera al progetto di ristrutturazione sviluppato e presentato da MM Spa, la società di ingegneria a cui il Comune ha assegnato dal 2003 la gestione del Servizio Idrico Integrato della città (acquedotto, fognatura, impianti di depurazione). Oggi la Centrale dell’acqua, soggetta a vincolo monumentale, si presenta come un sito vitale e un polo culturale, anche grazie a Brianza Plastica che ha portato un fattivo contributo all’efficienza energetica dell’edificio con il sistema termoisolante Isotec, impiegato per la coibentazione ventilata della copertura.

1 Commento
  1. arch. Fulvio Osti dice

    Gradirei davvero disporre della vostra pubblicazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Cliccando su accetta, o continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta Maggiori informazioni