Università di Copenhagen, la torre dietro alla fitta griglia

2 minuti di lettura

La Maersk Tower diventa parte della Facoltà di Scienze Mediche e della Salute dell’Università di Copenhagen: l’obiettivo di C.F. Møller Architects è una struttura che incoraggi le opportunità d’incontro in modo da creare comunità, dietro a un rivestimento molto caratterizzante.

 

Architettura università copenhagen passerella soprelevata
La passerella sopraelevata che attraversa il progetto

 

La nuova sede dell’Università di Copenhagen, che ospita laboratori di ricerca, un centro conferenze con auditorium e sale riunioni, si sviluppa in altezza per permettere allo spazio a terra di distendersi in un grande parco urbano, aperto a tutti. Alla base della torre, il percorso sopraelevato a zigzag attrae pedoni e ciclisti attraverso i volumi del grande complesso, così da connettere l’area con il quartiere circostante. Il basamento a forma di stella contiene infatti servizi pubblici, a cui i cittadini possono accedere attraverso una facciata trasparente, permeabile e accogliente.

 

Architettura università copenhagen scala a spirale principale
La scala a spirale in rovere si affaccia su grandi vetrate

 

Una volta entrati nell’atrio della torre, il primo elemento visibile è una scultorea scala a spirale in rovere, che connette visivamente e fisicamente la hall del piano terra con il quindicesimo piano. Adiacente alla scala di ogni piano c’è una piazza aperta che diventa luogo spontaneo di riunione fra i numerosi ricercatori e dipendenti dell’Università. Dall’esterno la continuità della scala è percepita attraverso una grande spaccatura nel rivestimento della torre, che di piano in piano apre il suo rivestimento in rame mostrando un grande frammento verticale di cristallo.

 

Architettura a pannelli intelligenti

Le linee della torre tengono conto degli effetti del vento e del sole: le imposte fisse in rame che escono perpendicolarmente dall’edificio fungono da brise soleil e servono a ridurre la forza eolica. La facciata è infatti suddivisa in una struttura a griglia in rame, composta da 3.300 pannelli in metallo espanso trasparente, che conferiscono finezza espressiva all’edificio e si armonizzano bene con gli edifici in mattoni bruno rossastro del vecchio quartiere adiacente. Un terzo dei pannelli funzionano come schermi climatici mobili: si aprono e si chiudono automaticamente in base alla luce solare diretta, oltre che trattenere in larga misura il calore, garantendo un’ottima efficienza energetica.

 

Architettura università copenhagen rivestimento in rame
La spaccatura del rivestimento in rame mostra attraverso le vetrate la scultorea scala a spirale

 

LA SCHEDA

Maersk Tower, Università di Copenhagen
Committente: The Danish Property Agency for the University of Copenhagen; supportata dalla Fondazione A.P. Møller
Progetto: C.F. Møller Architects
Location: Copenhagen, Danimarca
Fine lavori: 2017

Foto: © Adam Mørk

 

(Giacomo Casarin)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.