Villa iChiani, il primo edificio CasaClima Gold in Salento

4 minuti di lettura

Immersa nella campagna salentina, Villa iChiani è stata trasformata da residenza estiva a struttura ricettiva all’avanguardia, caratterizzata da elevata efficienza energetica, ecosostenibilità e comfort abitativo. Dal punto di vista della riqualificazione energetica, il progetto di recupero, curato dall’architetto Gianfranco Marino di Gagliano del Capo (Lecce), è stato orientato a conseguire un sensibile risparmio economico in tutte le stagioni dell’anno. L’edificio ha così ottenuto la certificazione CasaClima Gold, rilasciato dall’Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima di Bolzano, diventando l’unico del territorio salentino che a fregiarsi di questo riconoscimento.

villa-ichiani-casaclima
Villa iChiani

Villa iChiani: il progetto di recupero

Il progetto di recupero di Villa iChiani si è basato su quattro parola d’ordine: sostenibilità, massima efficienza, indipendenza energetica da combustibili fossili, tecnologia domotica evoluta. L’intervento ha previsto una serie di opere volte alla riqualificazione funzionale, igienico-sanitaria ed energetica dell’immobile risalente alla fine degli anni ’70.

L’edificio originale presentava una distribuzione degli spazi interni poco funzionale e inadatto alle sopravvenute esigenze d’uso. Operando senza aumentare la superficie e il volume dell’immobile, i lavori hanno preservato l’architettura tipica del luogo nel rispetto del vincolo paesaggistico a cui la zona è sottoposta, oltre a dedicare particolare attenzione alla razionalizzazione degli spazi abitativi, in funzione della nuova destinazione d’uso.

villa-ichiani-casaclima
Villa iChiani

L’edificio, dalla caratteristica geometria regolare tipica della zona, si sviluppa su un solo piano fuori terra su una superficie di circa 140 mq, dove gli spazi abitativi sono stati completamente ripensati e riorganizzati: la parte anteriore accoglie un ampio soggiorno open-space, collegato da ariose porte-finestre al pergolato che si affaccia sulla piscina, mentre dall’altro lato un funzionale disimpegno raccorda la zona giorno alla zona notte, composta da quattro camere da letto e tre bagni.

In linea con le indicazioni CasaClima, il recupero ha previsto una serie di interventi volti a raggiungere la massima efficienza energetica e sostenibilità ambientale dell’edificio. Sono stati quindi eseguiti, fra gli altri: la sostituzione di tutti i serramenti con nuovi infissi certificati, l’installazione di sistemi di schermatura solare orientabili e gestiti con tecnologia domotica di ultima generazione per limitare al minimo il surriscaldamento dovuto all’irraggiamento diretto delle superfici vetrate, l’installazione di un sistema impiantistico funzionale ed integrato – calibrato con le prestazioni energetiche dell’edificio – costituito da un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata, un sistema di produzione di energia elettrica e di ACS alimentato da un impianto fotovoltaico e un impianto solare termico, entrambi installati e posati perfettamente a raso sulla copertura piana, senza impattare sull’estetica dell’edificio.

Riqualificazione energetica dell’involucro con Multipor

villa-ichiani-casaclima
Posa Multipor

In maniera contestuale e sinergica a tali misure, si è agito sulla riqualificazione energetica dell’involucro esistente, costituito da una muratura portante in blocchi semipieni di calcestruzzo vibrato, realizzando un sistema di isolamento a cappotto con i pannelli Multipor di Ytong, in spessore 240 mm, ponendo particolare cura in fase progettuale ed esecutiva all’eliminazione dei ponti termici. I pannelli isolanti minerali Multipor, prodotti esclusivamente con materiali naturali di origine minerale come calce, sabbia e acqua, attraverso un processo produttivo che richiede una bassissimo fabbisogno energetico, sono stati scelti dall’architetto Marino per le loro proprietà isolanti e per l’elevata inerzia termica.

L’elevata inerzia termica”, spiega il progettista, “risulta fondamentale in ottica di risparmio energetico sia nelle stagioni invernali ma ancora più in fase estiva, in quanto attenua e ritarda in modo efficace il passaggio dell’onda termica dall’esterno verso l’interno della parete mantenendo negli ambienti una temperatura il più possibile costante, adattandosi perfettamente alle esigenze specifiche di questa tipologia di intervento e della zona climatica (C) in cui è sito l’immobile.”

Le pareti fuori terra costituite da blocchi semipieni di calcestruzzo vibrato isolate con sistema a cappotto Multipor di spessore 240 mm hanno fatto registrare valori di notevole rilevanza: una trasmittanza termica delle pareti di 0,155 W/m2K, un valore di trasmittanza periodica di 0,007 W/m2K e sfasamento di -19,3 h, un valore eccellente che permette il pieno rispetto della norma.

Queste prestazioni hanno contribuito a conseguire importanti livelli di efficienza certificati da tre diverse tipologie di protocollo:
Certificazione in Classe energetica A4, ottenuta in base alla normativa nazionale di riferimento D.lgs. 192/2005, con un parametro di 0,00 kWh/m2a, il livello più alto;
Certificazione ITACA, per la sostenibilità ambientale;
Certificazione CasaClima Gold, rilasciata dall’Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima di Bolzano, per l’efficienza energetica e le basse emissioni in atmosfera, con un valore di efficienza involucro di 2 kWh/m2a e un valore di efficienza complessiva di 0 kgCO2/m2a, in altre parole, una casa a zero emissioni.

LA SCHEDA

Progetto: Villa iChiani
Ubicazione: Gagliano del Capo (LE)
Intervento: Ristrutturazione energetica e funzionale
Progettista: Arch. Gianfranco Marino
Impresa: Smart Domus – Associazione di artigiani e professionisti
Isolamento termico delle pareti esterne: Isolamento a cappotto con Multipor 240 mm
Certificazioni: CasaClima Gold, Classe energetica A4, ITACA

Per altri progetti di recupero all’insegna del risparmio energetico, clicca qui

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.