Fuorisalone 2018: Only the Best al Superdesign Show di via Tortona

5 minuti di lettura

Tra i contenitori più rappresentativi del Fuorisalone di Milano, il Superdesign Show anche quest’anno torna ad animare la zona Tortona. Dal 17 al 22 aprile 2018  le eccellenze italiane e internazionali del design globale si riuniscono presso Superstudio Più e Superstudio 13 Milano, nella cornice del nuovo progetto Only the Best, sempre a cura di Gisella Borioli con la direzione artistica di Giulio Cappellini.

Il progetto vede il rafforzamento della mission di Superstudio ancora più concentrata sulle eccellenze internazionali, con attenzione alle innovazioni e installazioni sorprendenti, ma anche ai grandi brand dell’architettura, dell’arredo, della tecnologia, dei materiali, dell’automotive, del contemporary food. La selezione proporrà i progetti innovativi, le tendenze del lifestyle, le soluzioni tecnologiche che migliorano l’ambiente e la vita di ogni giorno, con focus particolare sul design di qualità dal Giappone.

 

fuorisalone-tortona-SuperDesign-Show

Cosa c’è al Superdesign Show 2018 di Via Tortona

Sono 17mila i metri quadri su cui si svilupperà il Superdesign Show 2018 di Via Tortona, suddivisi in diverse aree tematiche:

Materials Village: il giardino e le aree esterne sono trasformate in aree verdi, con un villaggio di casette-container che ospitano oltre 20 aziende connesse al mondo dei materiali e dei processi produttivi d’avanguardia

Galleries: spazi simili a gallerie d’arte in cui ogni brand crea la sua atmosfera valorizzando la cultura e l’esperienzalità dei prodotti

Parade: nei corridoi e in aree comuni, sfilate di oggetti che interagiscono con l’arte. I Totem bianchi di Flavio Lucchini alti tre metri accompagnano il visitatore nel percorso della Central Point, mentre nello spazio adiacente la mostra fotografica Light On Frame, raccontano le luci di design ospitate in quasi venti anni di design al Superstudio

Temporary Museum: straordinarie installazioni interattive, artistiche, tecnologiche degne di un museo

Emotional Lights: aree speciali riservate alle installazioni luminose di grande impatto

Happy Mobility: area dedicata ai mezzi di trasporto sostenibili

Selected Objects: mostra collettiva riservata a elementi di arredo e oggettistica innovativa per la casa contemporanea. Tutti gli elementi sono esposti in una grande mostra collettiva che valorizza la nuova estetica, la ricerca, l’innovazione. Ecco sfilare allora Barcelona Rugs, tappeti che richiamano la città spagnola, Faina, arredi e accessori in materiali naturali “vivace design”; NJ Interiors, maniglie e pomelli gioiello; Size M Design Studio, armadio per bambini che si trasforma in un parco giochi.

Collettive tematiche: mostre a soggetto con le interpretazioni di brand diversi

Padiglioni indipendenti: dedicati ai grandi brand internazionali, alle installazioni emozionali, alle collettive di altri paesi e altre realtà

Discovering People&Stories: storie ed esperienze dei creativi da tutto il mondo. Espongono tra i Discovering: DiciannoveDieciDesign, Inthegarden, Rafael Kouto, Mati Collective, Modu Designers, Elena Rurua, Simoncini Studio, Studio-Oberhauser.

Superdesign Show 2018 di Via Tortona, dalla mostra di Nendo alle Smart City

Sono quattro i progetti più attesi di Superstudio al Fuorisalone 2018. Tra i protagonisti il più acclamato studio di design del Giappone, Nendo, che accompagnerà i visitatori all’interno di un  misterioso labirinto. la mostra, intitolata “Nendo: forms of movement”, si sviluppa su uno spazio di oltre 800 metri quadri che ospitano dieci concept basati sull’idea di movimento, che nasce dalla funzione, dal materiale o dal metodo di produzione di un oggetto. L’esposizione metterà in mostra non solo i prodotti finali, ma anche modelli e bozze, in un affascinante viaggio nel cuore della creazione del design.

 

fuorisalone-2018-nendo
Nendo: forms of movement

 

Oltre a Nendo. Superdesign Show offre un’ampia panoramica del design Made in Japan. Presenti a Milano Kawai e l’artista della luce Takahiro Matsuo, che mette in scena l’installazione poetica “Crystal Rain”: un pianoforte a coda trasparente galleggia su uno specchio d’acqua generando a ogni nota una cascata di luce; Yokohama Makers Village, il network di aziende altamente specializzate nella lavorazione del metallo; i vincitori della Japan Design Week, Budbrand, realtà dedicata al sostegno della futura generazione di designer giapponesi; il pluripremiato studio di design di Tokyo Yoy. Il percorso si conclude con un omaggio a uno dei più importanti designer giapponesi del 20° secolo: Shiro Kuramata.

All’interno di Superstudio Più troverà spazio anche il brand internazionale Dassault Systèmes con la mostra “Design in the Age of the Experience” di Kengo Kuma and Associates. La mostra propone una installazione iconica che sintetizza il concetto di “Design for Life” e risponde al problema crescente dell’inquinamento dell’aria che sfrutti soluzioni già esistenti.

Due grandi installazioni dedicate al tema della sostenibilità e della materia campeggeranno all’interno del Materials Village del Superdesign Show: una scenografica torre che mostra i materiali alla base di un progetto architettonico dello Studio Marco Piva e l’installazione sul tema dell’economia circolare curata dal designer Yona Friedman per CONAI e i Consorzi di Filiera per il riciclo degli imballaggi.

Il villaggio ospita anche numerose novità firmate dalle aziende: Polyrey che lancia una nuova collezione destinata all’arredamento d’interni; Ilva che presenta inedite finiture capaci di conferire nuovi caratteri al legno; i prodotti acustici fonoassorbenti di Caimi Brevetti; un light show di Gore-Tex; Madea Milano con il suo metacrilato; ecoBirdy, la prima collezione di mobili per bambini è prodotta esclusivamente da plastica riciclata; Radici Contract, leader delle moquette personalizzate a richiesta. Sul Roof di Superstudio, la collezione Fuoriformato di Target Group che presenta le nuove proposte decorative realizzate appositamente da artisti, architetti e designer su lastre in ceramica alte 3 metri.

A completare le proposte la mostra “Smart City: Materials, Technologies & People”, patrocinata dal Comune di Milano e prolungata fino a metà maggio. Oltre 1000 metri quadri dedicati ai temi della città intelligente a partire dai suoi abitanti introducendo soluzioni materiali e tecnologie applicabili ai cambiamenti più significativi nell’ambito di Advanced Building and Infrastructures, Connected City, Smart Living – Smart People, Sustainable and Circular City, Integrated Mobility, Food Policies and Urban Agriculture.

 

furoisalone-Smart-City
Smart City: Materials, Technologies & People

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.