Luca Beligni (Laterlite): con il solaio blindato il sisma non fa paura

6 minuti di lettura

Gli interventi di ristrutturazione, estesi all’intero edificio o alle singole unità abitative, devono avere l’obiettivo di perseguire l’accrescimento delle prestazioni di sicurezza. Tali interventi, sia di tipo statico che antisismico, assumono un aspetto ancora più rilevante perché potrebbero fare la differenza tra la vita e la morte di chi ci abita. La legge di Stabilità 2017, mediante lo strumento del Sismabonus, estende alla maggior parte del territorio nazionale incentivi di detrazione fiscale sino all’85% in relazione al miglioramento conseguito.

Tra gli interventi di consolidamento, il recupero dei solai esistenti riveste un ruolo molto importante per preservare l’integrità dell’edificio, migliorandone il comportamento statico e la sicurezza nei confronti dell’azione sismica.

 

solaio-rinforzo-laterlite
Stratigrafia del solaio con Connettore Perimetrale di Laterlite

Connettore Perimetrale  Laterlite:   il primo sistema di collegamento solaio-pareti

Specializzata in prodotti per l’edilizia a base di argilla espansa, Laterlite ha creato CentroStorico, una nuova gamma di prodotti e sistemi tecnici specifici per il mercato della ristrutturazione, a cui ha aggiunto il Sistema per il Consolidamento e Rinforzo strutturale dei solai esistenti, certificato nelle prestazioni e composto dai calcestruzzi leggeri strutturali Leca e dai connettori meccanici e dal connettore chimico CentroStorico. A questi prodotti si è aggiunta una novità: il Connettore Perimetrale CentroStorico, il primo sistema di collegamento solaio-pareti brevettato, industrializzato e certificato per il consolidamento antisismico dei divisori orizzontali.

luca-beligni-laterlite
Luca Beligni

Ne parliamo con Luca Beligni, responsabile marketing e assistenza tecnica di Laterlite.

I bonus per il consolidamento degli edifici ci sono già da un anno, ma ancora pochi ne hanno usufruito. Come mai?
Da una parte c’è un certo attendismo tipico dell’Italia, dall’altra una difficoltà dei progettisti di accedere alle informazioni sulle caratteristiche dell’edificio esistente, per procedere alla verifica globale dell’edificio come richiesto dalla normativa. Queste informazioni spesso sono difficili da ottenere, soprattutto per edifici molto vecchi.

Il Sismabonus, con la nuova edizione della legge di Bilancio dovrebbe essere cumulabile con l’Ecobonus. Servirà a dare una spinta?
Ritengo che sia un’iniziativa molto valida. La maggior parte del territorio italiano si trova in zone a rischio sismico, pertanto quando si interviene su un edificio esistente in termini di ristrutturazione è importante prendere in considerazione soprattutto la sicurezza dell’edificio, oltre al risparmio energetico e alle finiture.

Che cosa bisogna fare per sapere se il proprio edificio è sicuro?
Per gli edifici esistenti, in particolare quelli in muratura portante, è importante conoscere lo stato esistente dell’edificio. È necessario, quindi, avviare indagini conoscitive sulla struttura in
termini di geometria, dettagli costruttivi, proprietà dei materiali impiegati, al fine di valutare la vulnerabilità sismica dell’edificio. Sulla base di questi elementi il progettista potrà valutare
gli interventi più idonei in termini di consolidamento, per il miglioramento della classe sismica dell’edificio.

Quale soluzione propone Laterlite per questo tipo di interventi?
Abbiamo introdotto prodotti specifici: il Connettore CentroStorico e la nuova soletta in calcestruzzo leggero Leca CentroStorico. Laterlite ha sviluppato ulteriormente il sistema introducendo un nuovo Connettore Perimetrale. Una soluzione che consente il collegamento della nuova soletta di rinforzo, a sua volta connessa alla struttura del solaio esistente, con le murature perimetrali dell’edificio. L’obiettivo è quello di garantire la sicurezza dell’edificio impedendo il ribaltamento delle murature perimetrali. Centro Storico diventa così un sistema completo, brevettato da Laterlite e certificato dall’Università di Bergamo, per il consolidamento e il rinforzo dei solai esistenti.

 

solaio-rinforzo-laterlite
Connettore Perimetrale CentroStorico Laterlite

 

Come si procede?
La prima fase prevede il posizionamento del Connettore Perimetrale CentroStorico sul perimetro della zona di intervento. Realizzato con una piastra di base e uno spinotto-tirante, il Connettore Perimetrale è inserito nella muratura esterna a 45° a mezzo foro e bloccato con il prodotto Ancorante Chimico CentroStorico. Sono poi posizionate le barre che realizzano la cornice di bordo (perimetro forte), inserite all’interno del connettore perimetrale. Il sistema si completa con la posa del Connettore CentroStorico (Legno, Acciaio, e Chimico) sul solaio esistente e la rete elettrosaldata. La posa viene ultimata con il getto di Calcestruzzo Leggero Leca CentroStorico, che va ad annegare completamente l’interno sistema di connessione, realizzando la nuova soletta interconnessa al solaio esistente.

Quanto tempo è necessario per mettere in sicurezza un edificio con questo sistema?
Considerando una squadra composta da due tre persone e un appartamento di 100 metri quadri, l’intero intervento si conclude in un paio di giorni.

Questo sistema è utilizzabile anche in edifici storici? 
Il sistema è studiato per gli edifici esistenti in particolare per quelli con struttura in muratura portante, quindi anche per gli edifici storici.

Si può intervenire sulle solette in tutti i piani?
Questo sistema è valido sia quando è necessario ristrutturare completamente l’edificio, mettendo in sicurezza tutti i solai orizzontali, sia quando si interviene su singole porzioni di edificio. Quest’ultimo può essere propedeutico per far poi seguire interventi su altri piani.

Ci sono casi in cui non è possibile intervenire?
Tutto è funzionale alla verifica eseguita preventivamente dal progettista sulle strutture esistenti. Qualora i solai poggiassero su una muratura senza adeguata capacità portante e con evidenti criticità, l’intervento non consentirebbe di raggiungere i risultati attesi. Se la struttura è inadeguata, non esiste sistema efficace.

Quanto è sicura questa soluzione?
L’entità della detrazione fiscale del Sismabonus varia in base al passaggio a una o più classi di rischio sismico inferiori. Laterlite con il suo sistema riesce a migliorare il rischio sismico dell’edificio anche di tre-quattro classi. Questo comprova la validità del sistema e garantisce concretamente la messa in sicurezza dell’edificio, assicurando l’accesso al Sismabonus.

solaio-rinforzo-laterlite
Stratigrafia del solaio con Connettore Perimetrale di Laterlite

Ci sono parametri che certificano la maggiore solidità post-intervento?
Sono parametri strutturali che vengono valutati dal progettista nel complesso. Una delle evidenze è proprio il miglioramento della classe di rischio sismico dell’edificio.

Per questo tipo di intervento sono necessarie competenze particolari da parte delle maestranze?
No, non sono necessarie competenze specifiche. La posa del calcestruzzo è una pratica ormai consolidata. Inoltre, i prodotti Laterlite sono premiscelati in sacco quindi semplici da mettere in opera. Anche il posizionamento dei connettori è molto facile e non servono attrezzature particolari. Insieme ai prodotti Laterlite fornisce inoltre un foglio di istruzioni, quindi la posa è davvero alla portata di tutti.

Leca offre una consulenza tecnica per questa soluzione?
Laterlite dispone di uno staff di ingegneri e strutturisti in grado di assistere il progettista nella scelta delle migliori soluzioni per il consolidamento degli edifici, oltre a offrire supporto a livello di software di calcolo, sia dal punto di vista dell’adeguamento antisismico sia che del miglioramento della capacità portante del solaio.

 

solaio-rinforzo-laterlite
Foto di cantiere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.